Screening ad alto rendimento per le alghe tossiche

Screening ad alto rendimento per le alghe tossiche

© Thinkstock

Le alghe sono un componente essenziale degli ecosistemi marini. Tuttavia il loro accumulo anomalo può avere conseguenze tossiche dovute alle alterazioni della composizione chimica delle acque del mare.

La fioritura di microalghe tossiche o dannose, normalmente chiamate HAB, rappresenta una minaccia significativa alle risorse ittiche e alla salute umana in tutto il mondo. Deve essere effettuato un continuo monitoraggio di questo fenomeno per prevenire potenziali rischi alla salute e impatti economici dei prodotti del mare contaminati.Normalmente, il monitoraggio del fitoplancton viene eseguito tramite l”identificazione e l”enumerazione che sfrutta la microscopia a luce. Tuttavia, questo metodo, oltre a richiedere molto tempo, è suscettibile a errori dovuti alla somiglianza fenotipica tra le varie specie di alghe. Per distinguere tra le varie specie in campioni complessi, sono stati sviluppati diversi metodi basati sul DNA come l”ibridazione fluorescente in situ (FISH).

Il progetto MIDTAL (“Microarrays for the detection of toxic algae”), finanziato dall”UE, si è posto lo scopo di sviluppare un microarray universale per verificare grandi campioni d”acqua per le specie tossiche di alghe e le loro tossine. Questo metodo velocizzerebbe la faticosa identificazione delle singole specie.

In seguito all”ottimizzazione intensiva, i partner di MIDTAL hanno sviluppato una gamma di 163 campioni di tutte le maggiori specie di alghe dannose attualmente considerate di interesse nell”UE. Questa gamma è stata convalidata mediante la tradizionale PCR per specie specifiche e conteggi delle cellule basate su microscopio che hanno mostrato un accordo ragionevole. Il cosiddetto filo-chip è stato considerato più preciso nei casi di piccole cellule flagellate e specie Pseudo-nitzschia, che sono particolarmente difficili da quantificare mediante la microscopia a luce.

Un altro aspetto del lavoro di MIDTAL ha coinvolto la rilevazione delle principali alghe che producono tossine usando gli anticorpi su un formato microarray. Pur non essendo preciso come ELISA, questo chip può essere utilizzato su campioni di significativa tossicità.

A causa dell”importanza sulla salute umana delle alghe che producono tossine, assimilate sia direttamente che attraverso il consumo di prodotti di mare contaminati, i risultati di MIDTAL aiuteranno il monitoraggio e la veloce identificazione di specie tossiche. La natura ad alto rendimento del metodo suggerito velocizzerà in modo significativo l”intero processo, facendo in modo che vengano prese rapidamente misure efficaci contro la contaminazione.

Paese: UNITED KINGDOM

Fonte d’informazione: Risultato ottenuto nell’ambito del programma FP7-ENVIRONMENT finanziato dall’UE

Data: 2013-05-17

Persone da contattare
JON, Parr (Mr)
MARINE BIOLOGICAL ASSOCIATION OF THE UNITED KINGDOM
MBA
Deputy Director – Operations
PLYMOUTH
UNITED KINGDOM
Tel: 44-175-2633331
Fax: 44-175-2633102
Email: Contact
URL:

 

http://cordis.europa.eu/fetch?CALLER=OFFR_TM_IT&ACTION=D&RCN=10555

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *